Smart Working…una parola che abbiamo imparato a conoscere fin troppo bene in questo ultimo anno.

Il lavoro da casa, tramite diverse tecnologie, ci ha permesso di combattere e controllare la pandemia, ma ha intensificato un fenomeno che era già ampiamente presente nel mondo del lavoro: la sedentarietà e i dolori “da scrivania”, che nell’ultimo periodo hanno preso il nome di “Dolori da Smart Working”

 

Lo Smart Working e le sue problematiche

Se prima dell’emergenza sanitaria le persone che stavano 8 ore in ufficio davanti al computer facevano una vita sedentaria, adesso, la situazione è ulteriormente peggiorata.

Infatti, fino ad un anno fa le persone dovevano percorrere il tragitto casa-lavoro e lavoro-casa e potevano concedersi eventuali passeggiate in pausa pranzo o pausa caffè; adesso con lo smart working, anche quella poca attività fisica è stata eliminata.

Ma la sedentarietà non è l’unico problema che è aumentato in questo periodo, sono aumentati notevolmente anche tutti quei dolori legati allo stare seduti nella maniera scorretta, alla posizione tenuta davanti al computer e al modo di tenere il mouse.

Queste due scorrette abitudini portano diverse problematiche:

  • Mal di schiena
  • Dolori cervicali
  • Mal di testa
  • Dolori alla spalla e al braccio
  • Dolori alle anche

 

Ora, se avete aperto questo articolo probabilmente state avendo a che fare con una delle problematiche che ho appena elencato, e a questo punto, vi starete facendo le seguenti domande:

Come posso fare per far passare questi dolori?

Ma soprattutto…

Come può aiutarmi l’osteopatia??

 

Dolori da Smart Working: un aiuto dall’osteopatia

Questi fastidi sono dati principalmente da contratture muscolari, infatti, una scorretta postura prolungata nel tempo e il continuo stress hanno come conseguenza la comparsa di tensione a livello muscolare.

La tensione, se non controllata e trattata adeguatamente, in breve tempo porta alla formazione di contratture muscolari.

Il modo migliore per evitare questa situazione è sicuramente la prevenzione, utilizzando alcuni accorgimenti sulla postura e sulle proprie abitudini che andremo a vedere nel paragrafo seguente.

Ma se ormai la tensione è troppa e le contratture si sono già formate?

In questo caso, per i dolori da smart working, l’osteopatia ti potrà essere di grande aiuto!

Infatti, tramite alcune tecniche di allungamento muscolare e di scioglimento delle contratture, l’osteopata può aiutarti ad allentare la tensione e diminuire notevolmente il dolore.

Ma l’osteopatia non è solo questo!

Il lavoro dell’osteopata non si limita al semplice scioglimento delle tensioni muscolari, ma si concentrerà sull’ eliminare tutte quelle disfunzioni e problematiche strutturali e posturali, riallineando le articolazioni e restituendo mobilità ai tratti del corpo bloccati.

 

Consigli ed esercizi utili per combattere i dolori dello Smart Working

 Ora che abbiamo un quadro completo su come si formano tutte le problematiche legate allo stare tante ore seduti davanti al pc, e su come risolverle con l’osteopatia, andiamo a vedere qualche accorgimento per prevenirle.

I primi consigli che vi darò riguardano alcune abitudini e vizi posturali:

– utilizzare sempre sedie ergonomiche

– controllare che lo schermo del pc sia all’altezza giusta

– utilizzare occhiali che filtrano la luce blu dei monitor

– fare pause ogni 30-45 minuti per alzarsi e sgranchirsi un po’

– utilizzare mouse ergonomici per non affaticare spalla e braccio

– mantenere la postura corretta il più a lungo possibile

 

Oltre questi consigli pratici esistono anche alcuni esercizi che possono essere eseguiti in pochi minuti e che aiutano a mantenere la corretta mobilità articolare e a controllare la tensione muscolare del tratto cervicale e di quello lombare.

Troverete questi esercizi cliccando su questi due link!

Esercizi per i dolori Cervicali

Esercizi per i dolori Lombari